Chiamaci per un appuntamento 055-2625727

DESTINATARI: Scuola dell’infanzia, scuola primaria, scuola secondaria di I° grado
MACROAREA: Gioco, Fiaba e Comunicazione

SOGGETTO PROPONENTE
Associazione Art-Tu
Sede: via Cento Stelle, 24 - Firenze
Referente: Elena Cherici, Flavia Bocchino
Cellulare: 338 5412519 – 334 3242754
E-Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sito web: www.art-tu.org

PERIODO E SEDE DI SVOLGIMENTO
Gennaio - Marzo / Aprile - Maggio 2018
Sede scolastica: palestra, teatro, aula ampia priva di arredi – posso essere previste uscite con la classe presso parchi e/o giardini

PRESENTAZIONE
Il laboratorio si ispira a un mito o fiaba, nonché alla letteratura classica e moderna: da Pinocchio alla Divina Commedia, da Calvino a Pirandello, passando per Sepulveda; il tema viene scelto insieme ai docenti. Fiabe e miti sono fuori dal tempo; i personaggi rappresentano gli archetipi che interpretano le contraddittorie tendenze dei ragazzi. All’interno della visione magica, le vicende narrate aiutano a esorcizzare paure, calmare ansie, superare insicurezze; si impara ad accettare le responsabilità e ad affrontare la vita. La fantasia che si dispiega, potenzia la capacità di interagire con la realtà attivando risorse emotive personali.

La metodologia è quella della Globalità dei Linguaggi che utilizza l’espressione grafica, cromatica, corporea, plastica, musicale e verbale, per un progetto rivolto in particolare a persone con disabilità.

OBIETTIVI SPECIFICI

  • Stimolare l’espressione della creatività scoprendo le potenzialità comunicative proprie e degli altri, per la crescita del singolo nel gruppo
  • Sviluppare la fiducia nel piacere di esprimersi
  • Favorire l'apprendimento attraverso un coinvolgimento emotivo e giocoso
  • Valorizzare ciò che ognuno può dare affermando il diritto alla diversità
  • Promuovere la capacità di traduzione di ogni linguaggio negli altri, per favorire lo sviluppo di una personalità plastica in relazione alla realtà
  • Favorire una genitorialità consapevole coinvolgendo gli adulti nel processo espressivo-educativo

ARTICOLAZIONE ATTIVITÀ
Insegnanti: 2 incontri (presentazione e verifica finale ) di 1h ciascuno
Classe: 12h da articolare con i docenti in base al percorso e all’handicap

A richiesta delle singole scuole, l’associazione è disponibile ad incontrare i genitori per illustrare e condividere il valore del percorso scelto.

DESTINATARI: Scuola primaria classi IV e V, scuola secondaria di I° grado
MACROAREA: Gioco, Fiaba e Comunicazione

SOGGETTO PROPONENTE
CONVOI SCS ONLUS
Sede: via Giotto, 22 – Sesto Fiorentino (FI)
Referente: Valentina Barone
Telefono: 055 4484344 - 055 4480316
E-Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sito web: www.convoi.coop

PERIODO E SEDE DI SVOLGIMENTO
Gennaio – Marzo / Aprile - Maggio 2018
Sede scolastica: aula dotata di LIM oppure aula di Informatica- è necessaria la connessione internet

PRESENTAZIONE
L’utilizzo delle nuove tecnologie da parte degli alunni in situazione di disabilità e con difficoltà di apprendimento sta diventando uno strumento di lavoro sempre più diffuso nelle scuole di ogni ordine e grado. Costruire (dal latino con – struere, connettere insieme) intende promuovere l’utilizzo del blog didattico affinché rappresenti un’occasione per avvicinare in modo divertente gli alunni alla scrittura e alla multimedialità. La realizzazione del blog diventa un modo di esprimersi e comunicare, partecipare e crescere, integrarsi e condividere.

Il punto di forza del blog è dato dalla semplicità della tecnologia e dai rinforzi positivi che gli alunni possono avere vedendo pubblicati i loro lavori, oltre a ritenersi strumento di linguaggio comune, anche per bambini con disabilità.

OBIETTIVI SPECIFICI

  • Favorire l'utilizzo dei contenuti digitali nella didattica, modificando gli ambienti di apprendimento, tali da renderli adeguati agli obiettivi dell'Agenda Digitale Italiana
  • Sperimentare diverse forme di narrazione, incentrate su creatività e fantasia
  • Favorire l’integrazione dei bambini diversamente abili nel gruppo classe, attraverso l’uso della tecnologia, strumento di comunicazione comune
  • Favorire un senso di fiducia e appartenenza al gruppo classe
  • Promuovere il ruolo attivo degli studenti, in modo da garantire il processo di costruzione delle competenze

ARTICOLAZIONE ATTIVITÀ
Insegnanti: 2 incontri (presentazione e verifica finale) di 1h ciascuno
Classe: 5 incontri di 2h ciascuno

È possibile svolgere un incontro c/o CLAP – La fabbrica delle esperienze – via Firenze, 14 - Calenzano

DESTINATARI: Scuola primaria, scuola secondaria di I° grado
MACROAREA: Gioco, Fiaba e Comunicazione

SOGGETTO PROPONENTE
D’ACCORD Associazione per la promozione della mediazione e delle tecniche di comunicazione
Sede: via G. Marconi, 60 - Firenze
Referente: Fabio Carlo Ferrari
Cellulare: 328 6549280
E-Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sito web: www.strategiedimediazione.blogspot.com

PERIODO E SEDE DI SVOLGIMENTO
Gennaio - Marzo / Aprile - Maggio 2018
Sede scolastica: aula

PRESENTAZIONE
Il conflitto permea la vita di tutti i giorni e l’educazione alla cultura della mediazione è uno strumento efficace per la formazione dei giovani. Il laboratorio permette agli allievi di conoscere i principi base della mediazione: il conflitto, come nasce, come si sviluppa, come si gestisce e come può essere risolto. La metodologia consiste nel fornire sia elementi teorici sulle dinamiche del conflitto e sulle strategie di mediazione sia la possibilità di sperimentarli ricostruendo le interazioni comunicative (con esercitazioni video, simulazioni e lavori di gruppo) e interpretando mediante tecniche teatrali tutti i ruoli coinvolti nella controversia.

 

OBIETTIVI SPECIFICI

  • Fornire ai giovani allievi elementi teorici sul conflitto e permettere loro di approcciare i principi base della mediazione
  • Ricostruire le dinamiche comunicative
  • Interpretare i ruoli dei vari attori coinvolti nella controversia
  • Ipotizzare possibili soluzioni d’integrazione
  • Padroneggiare i differenti stili di mediazione
  • Sviluppare la capacità di trovare e di condividere un accordo soddisfacente per tutti

ARTICOLAZIONE ATTIVITÀ
Insegnanti: 1 incontro (presentazione) di 1h
Classe: 5 incontri di 2h ciascuno

DESTINATARI: Scuola primaria, scuola secondarie di I° grado
MACROAREA: Gioco, Fiaba e Comunicazione

SOGGETTO PROPONENTE
I PIERINI DEL PONTE Associazione culturale
Sede: via del Pantano, 51 - Scandicci (FI)
Referenti: Vania Sorbo, Marica Alessandra
Cellulare: 338 3928258 – 338 7971299
E-Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sito web: pagina Facebook I PIERINI DEL PONTE

PERIODO E SEDE DI SVOLGIMENTO
Gennaio - Marzo / Aprile - Maggio 2018
Sede scolastica: palestra, teatro, aula amplia priva di arredi

PRESENTAZIONE
L'associazione propone un laboratorio di riflessione sull'importanza del tempo presente. Dedicare tempo al presente vuol dire dedicare spazio all'ascolto dei propri e altrui bisogni ed emozioni. Per far ciò lavoriamo con l'aiuto di fiabe, favole e giochi a tema (es. simulazioni, studio di casi, giochi di ruolo...). Le fiabe e le favole della tradizione orale popolare, rivisitate e calibrate sull'età dei partecipanti al progetto, possono aiutare a sviluppare o recuperare la capacità di ascolto personale e sociale, diventando uno strumento utile alla crescita individuale.

Parallelamente, il gioco può facilitare l'integrazione dei singoli alunni nel gruppo, incoraggiando la percezione delle differenze individuali come una risorsa.

OBIETTIVI SPECIFICI

  • Recuperare la tradizione del racconto orale come strumento di conoscenza, riflessione e crescita personale
  • Attivare e incrementare la capacità di ascolto e osservazione di se stessi e degli altri
  • Favorire uno spazio utile alla riflessione e al riconoscimento dei propri e altrui bisogni ed emozioni
  • Facilitare l'integrazione dei singoli alunni nel gruppo attraverso il gioco tematico
  • Rivalutare le differenze individuali: da ostacolo a risorsa per il gruppo

ARTICOLAZIONE ATTIVITÀ
Insegnanti: 2 incontri (presentazione e verifica finale ) di 1h ciascuno
Classe: 4 incontri di 1h e 30 minuti ciascuno

DESTINATARI: Scuola dell’infanzia, scuola primaria, scuola secondaria di I° grado
MACROAREA: Gioco, Fiaba e Comunicazione

PRESENTAZIONE
Legamidarte – Associazione culturale
Sede: via di Rusciano, 33 – Firenze
Referenti: Stefania Vasetti
Cellulare: 333 7480487
E-Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sito web: www.legamidarte.it

PERIODO E SEDE DI SVOLGIMENTO
Gennaio - Marzo / Aprile - Maggio 2018
Sede scolastica: aula

PRESENTAZIONE
Io a colori, ovvero la rappresentazione di sé con i colori e le forme; potranno essere solo macchie di colore, assemblaggi di materiali vari (creta, stoffe, collage) o autoritratti. L’importante è raccontarsi. La comunicazione di sé, che genera consapevolezza e autostima rafforzando la socializzazione e l’inclusione. Le immagini, i colori e le forme sono un linguaggio universale e possono aiutare, nelle varie situazioni di disagio, a esprimersi oltre il linguaggio verbale. Si passerà poi alla presentazione di ritratti di artisti famosi, stimolando i ragazzi all’osservazione attenta dei particolari rivelatori di un carattere o di uno stato d’animo, di una emozione, attraverso quiz o giochi di mimo a squadre. Tappa ultima sarà incoraggiare il lavoro di gruppo per inventare un dialogo a partire dal quadro scelto.

OBIETTIVI SPECIFICI

  • Stimolare l’integrazione dei singoli alunni nel gruppo attraverso la socialità e la comunicazione
  • Sviluppare la creatività
  • Favorire il riconoscimento delle emozioni proprie o altrui
  • Sviluppare le capacità di osservazione
  • Favorire l’integrazione dei bambini diversamente abili attraverso il gioco a squadre
  • Sviluppare la capacità di elaborare strategie di comuni
  • Stimolare il coinvolgimento delle famiglie

ARTICOLAZIONE ATTIVITÀ
Insegnanti: 2 incontri (presentazione e verifica finale ) di 1h ciascuno
Classe: 12 incontri di 1h ciascuno

Genitori: lezione aperta di 2h

DESTINATARI: Scuola primaria, scuola secondaria di I° grado
MACROAREA: Gioco, Fiaba e Comunicazione

SOGGETTO PROPONENTE
Macrame’ Cooperativa Sociale Onlus
Sede legale: via Baracca 2/A - Campi Bisenzio (FI)
Sede operativa: via Giusti 7 – Campi Bisenzio (FI)
Referente: Elena Baretti

Telefono e fax: 0558979391
E-Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sito web: www.coopmacrame.it

PERIODO E SEDE DI SVOLGIMENTO
Gennaio - Marzo / Aprile - Maggio 2018
Sede scolastica: aula

PRESENTAZIONE
In ogni immagine c’è una storia! Storie Fotoniche parte da questa premessa per portare gli studenti, con la loro creatività, a realizzare narrazioni collettive fantastiche di personaggi e luoghi straordinari, usando il potere della fotografia e delle immagini.

Il laboratorio promuove una metodologia di lavoro creativo fondato sull’apprendimento ludico esperienziale, la condivisione di idee, la cooperazione, il lavoro d’insieme.

Ognuno con la propria sensibilità e competenza operativa, interagirà con gli altri attraverso tre azioni: ascolto, osservazione, racconto per immagini. Immagini che, nelle sue molteplici forme e stili (foto, disegni, manufatti), saranno lo strumento di attivazione del processo creativo e il prodotto narrativo per esprimersi, raccontare storie, affrontare temi particolari.

OBIETTIVI SPECIFICI

  • Stimolare la creatività e la fantasia dei partecipanti
  • Sviluppare la cultura del racconto e della narrazione come strumento di accoglienza, conoscenza, scambio e integrazione
  • Favorire l’integrazione nel gruppo classe
  • Potenziare le diverse attitudini e abilità di ogni partecipante
  • Favorire il senso di fiducia e di appartenenza al gruppo
  • Incrementare la fantasia e la creatività dandogli una forma visiva e scritta
  • Sviluppare la capacità di interagire con gli altri membri del gruppo classe

ARTICOLAZIONE ATTIVITÀ
Insegnanti: 3 incontri (presentazione, in itinere e verifica finale) di 1h ciascuno.
Classe: 6 incontri di 2h ciascuno

percorsi di prima alfabetizzazione ed Educazione Emotiva attraverso la fiaba per lo sviluppo della comunicazione e l’integrazione socioculturale

DESTINATARI: Scuola dell’infanzia, scuola primaria
MACROAREA: Gioco, Fiaba e Comunicazione

SOGGETTO PROPONENTE
NUOVENOTE - Associazione culturale
Sede: via Giovanni della Bande Nere, 16 - Firenze
Responsabile: Petrelli Monica
Cellulare/Telefono: 347 4202906 – 335 7002181 – 055 4362562
E-Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sito web: www.nuovenote.it

PERIODO E SEDE DI SVOLGIMENTO
Gennaio - Marzo / Aprile - Maggio 2018
Sede scolastica: palestra, teatro o aula priva di arredi

PRESENTAZIONE
Il progetto è strutturato per inserirsi nei contesti in cui il soggetto diversamente abile vive con il gruppo. Durante questo percorso i bambini affronteranno le loro esperienze attraverso la creatività e il divertimento affinché il gruppo viva la diversità come risorsa e non come limite tramite un processo di trasformazione, condivisione e confronto.

Il laboratorio prevede l'utilizzo di linguaggi universali e forme di espressione che non richiedono una formazione particolare, ma si sviluppano con un processo naturale proprio per la tendenza primitiva dell'uomo a produrre e comprendere le emozioni sviluppandole tramite movimenti e disegni.

L’attività si basa su lettura, analisi e rielaborazione in chiave moderna di fiabe insieme a drammatizzazioni, espressione corporea e realizzazione di disegni tramite la pittura.

OBIETTIVI SPECIFICI

  • Facilitare l’integrazione di un gruppo composto da soggetti divers-abili e normodotati
  • Facilitare la creatività e la comunicazione all’interno del gruppo
  • Superare l’isolamento attraverso esperienze condivise
  • Sviluppare il sé e l'altro. Primo approccio alla moralità
  • Familiarizzare con le emozioni, comprenderle e darne un nome
  • Potenziare le emozioni positive e ridimensionare o catalizzare quelle negative
  • Sviluppare il sentirsi appartenenti ad un sentire comune, dove ogni emozione è riconosciuta e condivisa dalla comunità

ARTICOLAZIONE ATTIVITÀ
Insegnanti: 2 incontri di 1h ciascuno (presentazione e verifica finale)
Classe: 8 incontri di 1h ciascuno –

Genitori: lezione aperta se concordato con le insegnanti

DESTINATARI: Scuola primaria (Classi IV, V), scuola secondaria di I° grado
MACROAREA: Gioco, Fiaba e Comunicazione

SOGGETTO PROPONENTE
RUMI PRODUZIONI di Nicola Melloni
Sede: via dell’Agnolo, 60 - Firenze
Referenti: Nicola Melloni e Nicola Sbiroli,
Cellulare: 335 6072684
E-Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.,
Sito web: www.rumiproduzioni.it

PERIODO E SEDE DI SVOLGIMENTO
Gennaio - Marzo / Aprile - Maggio 2018
Sede scolastica: aula e aula video

PRESENTAZIONE
SKETCH propone l’ideazione e la realizzazione di un breve video, utilizzando gli strumenti e il linguaggio della produzione audiovisiva: telecamera, microfono, luci, scenografie e costumi.

La produzione video è un procedimento virtuoso sul piano didattico-pedagogico poiché, a partire da un’idea condivisa, e grazie ad un lavoro multi-disciplinare di gruppo, si giunge alla realizzazione di un prodotto finito gratificante.

Sketch offre ai partecipanti la possibilità di impegnarsi in numerosi ruoli, sia davanti che dietro la telecamera. Gli alunni con disabilità o in situazione di svantaggio trovano, quindi, facilmente la collocazione più idonea per dare il loro contributo al lavoro del gruppo.

OBIETTIVI SPECIFICI

  • Avviare bambini e ragazzi alla "grammatica" del linguaggio e alle tecniche di ripresa audiovisiva
  • Stimolare le potenzialità creative ed espressive sia individuali che di gruppo
  • Accrescere nei ragazzi la predisposizione al lavoro di gruppo
  • Aiutare l’inserimento e l’integrazione, rispetto al gruppo classe, di ragazze e ragazzi diversamente abili o in situazione di svantaggio

ARTICOLAZIONE ATTIVITÀ
Insegnanti: 1 incontro (presentazione) di 1h
Classe: 5 incontri di 1h e 30 minuti ciascuno con cadenza settimanale

Teatro danza

DESTINATARI: Scuola primaria, scuola secondaria di I° grado
MACROAREA: Gioco, Fiaba e Comunicazione

SOGGETTO PROPONENTE
Socialisarte ASD
Sede: via dei Pescioni, 3 - Firenze
Referente: Gabriel Zoccola
Telefono: 055 5520454
Cellulare: 331 2996814
E-Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sito web: www.socialisarte.org

PERIODO E SEDE DI SVOLGIMENTO
Gennaio - Marzo 2017
Sede scolastica: aula o sala teatro

PRESENTAZIONE
Il modo migliore per raccontare una storia a un bambino è attraverso il gioco e il movimento creativo: i bambini attraversano i passaggi fondamentali della fiaba, e vivono in prima persona le sfide che i personaggi affrontano. Rappresentando le tappe della storia con stimoli motori ed espressivi, coreografie e oggetti simbolici, il laboratorio, consente di avanzare in un percorso esplorativo delle emozioni.

Giocando, mimando e danzando, i bambini risolvono le più diverse situazioni in maniera integrale, con la mente, la fantasia, il corpo e le emozioni: non razionalizzando, ma vivendo.

Queste specificità, assieme alle tecniche di danza terapia, fanno della proposta un potente canale d’integrazione: offrendo risorse per bambini con disabilità diverse e permettendo loro di migliorare il rapporto col gruppo.

OBIETTIVI SPECIFICI

  • Favorire l’apprendimento attraverso il gioco, il movimento, la danza terapia e il teatro, anche per bambini diversamente abili
  • Favorire lo sviluppo della creatività e delle forme espressive
  • Favorire l’inclusione all’interno del gruppo, valorizzando l’eterogeneità sociale e culturale
  • Valorizzare la presenza di bambini con disabilità
  • Promuovere l’integrazione, l’inclusione, le pari opportunità per tutti

ARTICOLAZIONE ATTIVITÀ
Insegnanti: 1 incontri (presentazione) di 1h e 30 minuti, 20 minuti di verifica con i docenti alla fine di ogni incontro
Classe: 8 incontri di 1h con cadenza settimanale

DESTINATARI: scuola primaria, scuola secondaria di I° grado
MACROAREA: Gioco, Fiaba e Comunicazione

SOGGETTO PROPONENTE
Sophia e Creatività – Associazione Culturale
Sede: via Guido Guinizzelli, 4 - Firenze
Referenti: Mariagiovanna Grifi, Serena Giappichelli, Tommaso Eredi
Cellulari: 333 1786636 – 348 8826915
E-Mail: info.sophiaecreatività@gmail.com
Fb: Sophia e Creativit

PERIODO E SEDE DI SVOLGIMENTO
Gennaio - Marzo / Aprile - Maggio 2018
Sede scolastica: palestra, teatro o aula priva di arredi

PRESENTAZIONE
Le fiabe, per le loro radici nella cultura, sono ricorrenti sul piano narrativo, immaginario e intergenerazionale, sia nell’inconscio collettivo che in quello individuale, per cui assumono una funzione educativa. Nel progetto la fiaba è utilizzata come strumento per creare un clima di ascolto di emozioni e stati d’animo, evidenziando la diversità e l’integrazione in un ambiente classe “autoregolativo”. L’attività si articola in tre fasi, tenendo conto delle richieste del docente: lettura e conoscenza della fiaba, attraverso il confronto; scrittura di una fiaba collettiva; realizzazione di un mosaico. Durante il laboratorio vengono proposti compiti individuali e collettivi, sostenuti con feedback sui comportamenti dei bambini durante le discussioni di gruppo e token per rinforzare i comportamenti adeguati.

OBIETTIVI SPECIFICI

  • Stimolare l’apprendimento cooperativo
  • Costruire competenze inclusive
  • Favorire la competenza emotiva e la capacità di esprimere i propri vissuti
  • Favorire l’integrazione
  • Favorire un clima di accoglienza sospendendo i giudizi e favorendo l’ascolto
  • Fornire agli insegnanti strumenti per gestire l’integrazione delle classe
  • Coinvolgere i genitori
  • Favorire il rispetto delle regole

ARTICOLAZIONE ATTIVITÀ
Insegnanti: 3 incontri (presentazione, verifica intermedia e verifica finale) di 1h e 30 minuti ciascuno
Classe: 7 incontri di 2h ciascuno con cadenza settimanale

Genitori: 2 incontri (presentazione dell’attività e report finale) di 1h e 30 minuti ciascuno

DESTINATARI: scuola primaria, scuola secondaria di I° grado
MACROAREA: Gioco, Fiaba e Comunicazione

SOGGETTO PROPONENTE
Tri-boo – Associazione Culturale
Sede: via Pisana, 467 - Firenze
Referenti: Irene Barbugli, Michele Panella
Cellulari: 333 5031757 – 392 9407270
E-Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
sito web: www.triboo.org

PERIODO E SEDE DI SVOLGIMENTO
Gennaio - Marzo / Aprile - Maggio 2018
Sede scolastica: teatro o aula grande priva di arredi - Necessario stereo o impianto audio con lettore CD.

PRESENTAZIONE
Secondo la leggenda una fotografia può contenere anche mille parole, tutti hanno una storia da raccontare e ascoltare le storie degli altri ci aiuta a crescere.

Il laboratorio Questa foto racconta... di me! propone un percorso a partire da alcune foto rappresentative della vita degli alunni. Le immagini scelte serviranno a raccontare ai compagni qualcosa di loro stessi e a provare a esprimere con diversi linguaggi le emozioni e i sentimenti che quella singola fotografia è in grado di evocare. Per andare al di là del singolo momento fermato sulla carta e viaggiare con l'immaginazione nel prima e nel dopo, per raccontare la nostra storia.

Il progetto nasce per favorire l'integrazione dei bambini con disabilità, far vivere loro un'esperienza di crescita e di sviluppo delle proprie potenzialità espressive insieme al gruppo.

OBIETTIVI SPECIFICI

  • Promuovere l'integrazione dell'alluno\a diversamente abile con il resto della classe attraverso la condivisione della propria storia
  • Attivare e incrementare la capacità di ascolto empatico e osservazione di se stessi e degli altri
  • Incoraggiare il lavoro di gruppo
  • Sviluppare la comprensione delle dinamiche interiori ed esteriori
  • Incrementare la fantasia e la creatività dandogli una forma visiva e scritta
  • Sperimentare diverse forme di narrazione
  • Favorire uno spazio utile alla riflessione e al riconoscimento dei propri e altrui bisogni ed emozioni

ARTICOLAZIONE ATTIVITÀ
Insegnanti: 2 incontri (presentazione e verifica finale) di 1h ciascuno
Classe: 8 incontri di 1h ciascuno con cadenza settimanale