Lo sportello di ascolto genitori e insegnanti del CRED Ausilioteca è uno spazio di incontro e consulenza per genitori e insegnanti alla prese con la quotidiana complessità dell’educazione di figli e studenti con disagio e/o difficoltà. Il mestiere del genitore e quello dell’insegnante sono complessi e la nostra realtà quotidiana, insieme alla recente situazione di pandemia, risulta sempre più difficile da affrontare, rendendo l’azione educativa molto complessa. Diventa perciò importante, soprattutto in questo momento, offrire occasioni di confronto, aiutarli a legittimarsi, offrire uno spazio per parlare e pensare insieme e ricostruire la fiducia nelle personali capacità anche di fronte a situazioni critiche e di incertezza per tutti.

I servizi di Ascolto del CRED rappresentano un’occasione per richiedere un aiuto su difficoltà che sono sia comuni, nel senso che riguardano molte famiglie e molti insegnanti, che specifiche, nel senso che ciascuna persona vive difficoltà diverse e le affronta in modi diversi. Gli psicologi del servizio potranno condividere consigli utili, materiali e strumenti per la comunicazione ai bambini o ai ragazzi relative all’attuale situazione e alle regole da seguire, rispondere alle domande, ai dubbi e alle preoccupazioni relative alle nuove normalità, delle esperienze di didattica e socializzazione on line e dei tentativi di ricostruzione di nuovi spazi educativi. È possibile farlo in due modi:

  1. Scrivendo una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. per richiedere una consulenza individuale, di coppia o di gruppo in presenza o on line (su Skype, Zoom, Face time o videochiamate whatsapp).
  2. Partecipando alla sezione FAQ del sito del CRED DIALOGO CON GENITORI E INSEGNANTI, uno spazio dedicato a genitori e insegnanti, in cui è possibile accedere liberamente e fare domande, condividere le proprie riflessioni, pensieri, difficoltà e ricevere una risposta da parte degli psicologi del servizio; è anche possibile accedere per la sola lettura delle domande e delle riflessioni poste da altri genitori come opportunità per potersi riconoscere in alcune difficoltà comuni e riflettere sugli spunti proposti.

A cura della Dott.ssa Cristina Sassi- Psicologa, Specialista in Psicoterapia.