DESTINATARI: Scuola dell’infanzia, scuola primaria, scuola secondaria di I° grado
MACROAREA: Sperimentare la diversità

SOGGETTO PROPONENTE
AIDAI (Associazione Italiana Disturbi di Attenzione e Iperattività e Patologie Correlate) Regione Toscana
Sede: c/o CTCC Centro di Terapia Cognitivo Comportamentale viale Redi, 127 – Firenze
Referente: Sara Pezzica
Cellulare: 366 1959748
E-Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sito web: www.aidaiassociazione.com

PERIODO E SEDE DI SVOLGIMENTO
Gennaio - Marzo / Aprile - Maggio 2018
Sede scolastica: aula

PRESENTAZIONE
Il corso si ispira al modello metacognitivo: l’alunno impara a gestire meglio i processi cognitivi ricevendo stimoli che lo aiutino a riconoscere le proprie risorse e le strategie per potenziarle.

La classe è coinvolta in esercizi-giochi calibrati sulle potenzialità di tutti e finalizzati al riconoscimento delle modalità di gestione dell’attenzione, allo sviluppo di teorie incrementali e di processi di attribuzione orientati all’impegno. Si attivano discussioni collettive per condividere scoperte e suggerimenti con compagni e docenti. Il lavoro metacognitivo si propone sia come obiettivo in sé che come strumento per cooperazione, socializzazione, integrazione.

Il progetto si presenta come occasione per i docenti di osservare direttamente alcune strategie di intervento sull’attenzione.

OBIETTIVI SPECIFICI

  • Per le insegnanti
  • Favorire la consapevolezza delle proprie risorse educative e didattiche allo scopo di gestire efficacemente le problematiche relative all’attenzione
  • Favorire l'organizzazione di proposte didattiche motivanti ai fini dell'attivazione dei processi attentivi
  • Approfondire l'uso del lavoro metacognitivo sull'attenzione anche come strumento per operare sull'integrazione scolastica
  • Per la classe
  • Promuovere una maggiore conoscenza del proprio funzionamento cognitivo
  • Attivare una teoria dell’attenzione e dell’intelligenza di tipo non statico ma incrementale
  • Migliorare il controllo dei processi attentivi
  • Favorire la risoluzione dei problemi per mezzo della cooperazione

ARTICOLAZIONE ATTIVITÀ
Insegnanti: 2 incontri (presentazione e verifica finale) di 1h ciascuno
Classe: 6 incontri di 1h ciascuno